I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione ❧ "Nella mente di Grace" di E.C.Diskin

martedì 13 febbraio 2018




...oOo...
Nella Mente
di Grace
di E.C.Diskin
pagine 328 circa
prezzo 9,99€
eBook 4.99€
AmazonCrossing
già disponibile
voto:
★★★★☆
..o..

È una gelida giornata d’inverno quando Grace Abbott si risveglia in un letto d’ospedale per scoprire di aver perso la memoria in seguito a un incidente stradale. 
Affidata alla sorella Lisa, con la quale si rifugia nella solitaria fattoria di famiglia, viene raggiunta dalla polizia e informata che il suo fidanzato è stato ucciso. 
Senza ricordi, Grace non ha alibi. 
Non le resta che mettersi sulle tracce del proprio passato, anche se quanto viene a scoprire aumenta giorno dopo giorno la sua angoscia. Un fitto alone di mistero avvolge la sua casa, la sua famiglia, la sua infanzia. 
I sogni si mescolano ai ricordi, la realtà agli incubi. E Grace comincia a pensare che la perdita di memoria non sia dovuta solo all'incidente… 
Forse negli oscuri recessi della sua mente si nasconde qualcosa di ancora più sinistro e spaventoso di quanto lei stessa possa immaginare?




Considerazioni.
A Grace non è andata molto bene negli ultimi tempi. Perché? Perché Grace si è svegliata da poco in un letto d'ospedale e dopo quattro giorni di coma. Sembrano pochi giorni e quante cose possono capitare in così breve tempo? In realtà tante. A Grace, in successione, è che capitato:

n.1 Di svegliarsi in ospedale 
n.2 Scoprire di essere stata (anche se brevemente) in coma
n.3 Di non ricordare proprio nulla
n.4 Venire affidata alla sorella, che abita in campagna
n.5 Scoprire dalla polizia che il suo fidanzato è stato ucciso
n.6 Essere sospettata dell'omicidio di quest'ultimo
n.7 Non avere la più pallida idea di come siano andate realmente le cose

Come vi dicevo prima, non proprio la migliore settimana nella vita di Grace. Ma è una donna adulta, forte, con una forte determinazione, tanto che è sicura di poter scoprire come siano veramente le cose  quindi incomincia ad indagare su stessa, per risolvere il mistero.
Non sarà una cosa facile, perché il mistero è fitto e dalla matassa nebulosa in cui può indagare Grace non emergono che dettagli sempre più misteriosi sul suo passato, sulla sua infanzia e la sua famiglia che non riesce a collegare senza far emergere inquietudine e sospetto...
Riuscirà Grace a recuperare la memoria e capire chi ha ucciso il suo fidanzato?

"Nella mente di Grace" è un romanzo che non solo può essere classificato come giallo, come mistery, ma anche come thriller, a tratti anche claustrofobico, in cui una donna perde cognizione del tempo, la sicurezza delle proprie azioni ed è in pericolo la sua libertà. 
Grace è un donna normale, che vuole e desidera ardentemente la sua quotidianità, ma che a seguito di un malore e il ricovero in ospedale vede la sua vita di prima, pregiudicata da un'accusa che non sa come confutare, perché non ricorda quanto avvenuto. Mi è piaciuto il fatto che il romanzo sia raccontato in prima persona, in modo da seguire non solo le azioni di Grace, ma anche i suoi pensieri e le sue congetture passo passo. Ben fatto anche il passaggio di disorientamento per tornare a ricordare, a capire dove sia la lacuna e cercare di mettere insieme i tasselli della memoria da parte di Grace, non era facile. Devo però dire che in alcuni punti si sarebbe potuto rendere il romanzo un po' più avventuroso, meno mentale  psicologico e fisicamente più attivo, per il resto non posso lamentarmi, la storia è buona e ben sviluppata.

Non male anche lo stile dell'autrice, come anche le sue intenzioni, che non sono così prevedibili (e per questo decisamente apprezzabile) e creano un mistero dentro un mistero, dandoci un'indizio che ci porta ad un altro indizio e svelandoci in questo modo solo poco alla volta, sino alla fine. C'è sempre un colpo di scena o qualcosa che non avevamo preventivato che salta fuori e cattura la nostra attenzione tormentandoci, sconvolgendoci e catturando la nostra attenzione.

A maggior ragione perché siamo in presenza di un meccanismo di scatole cinesi: una storia molto complessa con colpi di scena a ripetizione. Il primo elemento si capisce subito, anche se si è poco portati al giallo come me. Ma gli altri no. E c’è sempre qualcosa di nuovo e di peggiore al punto che alla fine si resta davvero sconcertati, sconvolti e tormentati.
Lasciate fare un'ultima osservazione in merito alla copertina. Ben poche volte ho visto una copertina che rispecchi tanto il contenuto del romanzo, molto bella!!!

Consigliato? Si a chi ama il genere thriller psicologico, non tanto per coloro che ama l'avventura in stile Jack Reacher, Indiana Jones, non troverebbero lo stimolo per andare avanti nel racconto.





E.C. Diskin 
E' cresciuta nei sobborghi di Washington, DC, e di Chicago. Dopo aver svolto per diversi anni la professione di avvocato, è ora una scrittrice a tempo pieno e madre di due bambini. Vive con la famiglia nell’Illinois insieme a un arzillo boxer e un tenero cucciolo di cavapoo. i suoi contatti sono: www.facebook.com/ECDiskin, @ecdiskin, www.ecdiskin.com

Nessun commento: