SOCIAL MEDIA

I post più recenti del bostonian library

lunedì 26 novembre 2018

Recensione: "C'è sempre il sole dietro le nuvole. Vita e opere di Jean Webster" di Sara Staffolani





...oOo...
C'è sempre il sole 
dietro le nuvole. 
Vita e opere 
di Jean Webster
di Sara Staffolani
pagine 134
prezzo 14.39€
eBook 7.99€
già diponibile
Flower-ed Edizioni
voto:
★★★★☆
..o..


Il 24 luglio 1876 nacque a Fredonia, in una famiglia di letterati e femministe, Alice Jane Chandler Webster, figlia primogenita di Charles Luther Webster e di Annie Moffett, la nipote dello scrittore americano Mark Twain. 

Nota con il nome che scelse per se stessa ai tempi della scuola, Jean Webster è l’autrice di Papà Gambalunga, il celebre romanzo che racconta la storia di Judy Abbott, un’orfana alla quale viene permesso di studiare grazie alla generosità di un anonimo benefattore rimasto colpito dal suo talento nella scrittura. 

Con una prosa elegante e ricca di dettagli, Sara Staffolani ci conduce alla scoperta della vita di questa straordinaria scrittrice, che marciava con passione a favore dei diritti e dell’educazione delle donne e dei più deboli, che sperava e credeva in un futuro migliore e che merita di essere riscoperta nell'insieme brillante delle sue esperienze, del suo pensiero e della sua produzione letteraria completa.

Indice degli argomenti:

I. Una famiglia di letterati e femministe
II. In collegio
III. In viaggio
IV. Caro Papà Gambalunga
V. Un nuovo inizio



Considerazioni.
Non conoscevo, in tutta onestà, la vita e le vicende personali della scrittrice protagonista di queste pagine, portate alla luce da Sara Staffolani, la quale con bravura e stile pulito e piacevole ci introduce a una vicenda non solo appassionante ma anche spunto di riflessione.

"C'è sempre il sole dietro le nuvole. Vita e opere di Jean Webster" propone infatti una storia non troppo conosciuta di Jean Webster, ovvero colei che ha dato alla luce Papà Gambalunga, opera che avevo letto quando ero a malapena una ragazzina curiosa che si affacciava ala letteratura.

In queste pagine emerge chiaramente la figura di una donna determinata, dedita a volere per le donne dell'epoca una vita migliore, con maggiore volontà di autodeterminazione, nonché la voglia di conquista dei propri diritti ed emergere con la propria voce. C'è un passaggio in particolare nel romanzo in cui tutti questo è reso particolarmente evidente e cristallino: 

"Io invece credo fermamente nella mia libera volontà 
e nel mio potere di agire in piena autonomia. 
È questa la forza che smuove le montagne."

 "C'è sempre il sole dietro le nuvole. Vita e opere di Jean Webster" di Sara Staffolani

Ovviamente la Staffolani parte dall'infanzia della Webster, descrivendone la familiarità con le figure femminili che l'hanno circondata dall'infanzia sino all'età adulta, assorbendone tanto le peculiarità positive quanto descrivendone le ingiustizie patite, descrivendo la sottigliezza di certe situazioni e le delicate questioni che l'hanno poi avvicinata e coinvolta nella lotta all'emancipazione femminile.

Nel libro in questione scoprirete la storia di una donna che non è sempre stata facile, ma che ha avuto molte soddisfazioni dalla scrittura, suo mezzo eletto e preferenziale per scoprirsi e comunicare quanto aveva nel cuore e nella mente. E sarà una scoperta bellissima, intensa, essenziale ed emozionante. Davvero.

Sin dalle prime righe appare evidente l'indubbio spessore della figura della Webster, la quale pur avendo una mente brillante, adattissima a creare e produrre romanzi e letture per il pubblico adulto è  però a quello più giovane a cui il suo nome viene maggiormente associato, in quanto avendo un'inclinazione ironica, empatica e creativa, unita ad uno stile pulito e confortevole, riesce a colpire con maggior vigore i ragazzi nelle vicende che descrive con passione e sentimento.

Detto ciò posso dire che dopo la panoramica sulle vicende personali, bibliografiche e letterarie della Webster, narrate egregiamente, con dettaglio e interesse dalla Staffolani, mi è venuta una gran voglia di riprendere alcune delle opere di questa autrice le cui vicende sono state estremamente interessanti da seguire, tenuti per mano nel viaggio con grazia e competenza della materia (cosa che fa sempre piacere). 

Consiglio quindi questo libro a tutti coloro che amano approfondire le storie delle autrici un po' dimenticate ma da (ri)scoprire in ogni momento, in quanto le letture di questo genere permettono di scoprire un po' di noi stessi anche se non sono prettamente contemporanee, ma sono curate e scritte davvero bene.



Sara Staffolani 
E' laureata in Storia e memoria delle culture europee. Vive nelle colline marchigiane, in provincia di Ancona. Accanita lettrice fin da piccola, soprattutto di classici e poesie, ha una grande passione per le sorelle Brontë ed Emily Dickinson. Adora gli animali, la natura e la quiete domestica. Dal 2017 gestisce un blog a tema letterario-poetico, Dalla mia finestra, dedicato all’approfondimento delle sue autrici ottocentesche preferite.

Posta un commento

Se volete lasciare un commento mi fa molto piacere ...