☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

martedì 3 aprile 2012





Steampunk che...?

In questi utimi 2/3 anni si sta cercando, con un timido sforzo da parte delle case editrici italiane, di pubblicare uno dei generi più controversi che il panorama letterario abbia conosciuto. Sto parlando del genere Steampunk. Già. Molto spesso infatti si crede che basti traslare congegni ultramoderni, se non fantascientifici, in un'epoca ottocentesca e voilà...Steampunk. Magari !!
Purtroppo non è così facile! Se ci si avvicina al genere cercando si definirlo con parametri lineari e precisi  ci si troverà davanti ad un'impresa difficilissima, almeno quanto stringere in un pugno l'acqua o contare i granelli di sabbia... ho reso l'idea? 

Lo Steampunk vero e proprio risale agli anni ’70 e ’80, come sottogenere della narrativa fantascientifica e ucronistica (riferito ad una spospettazione differente del corso della storia passata) in contrapposizione scherzosa al più celebre Cyberpunk, anche dal punto di vista letterale, ove "Steam" viene sostituito a "cyber" modificandone l'ambientazione e retrocedendola al passato, anzichè al futuro e "punk" si riferisce alla caratteristica dei  protagonisti, che sono generalmente reietti che vivono relegati ai margini della società, talvolta anche criminali, ma anche personaggi storici effettivamente esistiti e "nerd". 

In these last 2/3 years has been trying, with a timid effort by Italian publishers, to publish one of the most controversial genres that the literary world has ever known. I'm talking about the kind steampunk. Already. Very often it is believed that ultra-modern devices just move, if not science fiction in nineteenth-century era and voila ... Steampunk. Maybe!Unfortunately it is not so easy! If you approach the genre is trying to define parameters with accurate linear and we will be faced with very difficult undertaking, as much as shake a fist in the water, or to count the grains of sand ... I get the idea?

Steampunk itself dates back to the '70s and '80s, as a subgenre of science fiction and ucronistica (referring to a different spospettazione the course of the past history) as opposed to the most famous cyberpunk playful, even from the literal point of view, where " Steam "is substituted for" cyber "and retrocedendola changing the setting to the past, instead of the future and" punk "refers to the characteristic of the protagonists, who are outcasts who live generally relegated to the margins of society, sometimes even criminals, but also characters historians actually existed and "nerd".



Capisaldi del genere ai suoi albori erano e rimangono:
  • K. W. Jeter, che diede anche i natali al genere, 
  • con "La Notte dei Morlock" e "Le macchine Infernali"
  • James Blaylock con "Homunculus"
  • Tim Powers con "Le Porte di Anubis"
  • Michael Moorcock con "A Nomad of the Time Streams"  




Prima cosa da sapere sullo Steampunk


Questo fantastico e superbo genere (a mio personalissimo gusto) necessita innanzitutto di una prima fondamentale distinzione dal suo parente più prossimo ed ingombrante: il Cyberpunk. Tralascio in questa sede, per evitare che questo post assumare le dimensioni di un'encilopedia, tutte le altre possibili differenziazioni da altri generi derivati: Dieselpunk (che è riferibile ad opere immagignifiche collocate della metà del Novecento ed ambientate in un mondo analogo allo steampunk, ma caratterizzate dall'ascesa del potere del petrolio e dalla percezione tecnocratica, incorporando elementi neo-noir e condividendo temi più con il cyberpunk che con lo steampunk), Bizzarro fiction (qui gli elementi dominanti sono l'assurdo, la satira, il surrealismo, il nonsens e un certo gusto per il grottesco), New Weird (denomincata così per la deliberata contaminazione di fantasy, fantascienza e horror), Clockpunk (sottogenere del fantasy ambientato in un mondo rinascimentale dove le invenzioni di Leonardo da Vinci sono state non solo costruite e usate, ma anche migliorate), ecc...
A un occhio poco esperto parrebbero esserci poche diferrenze tra Steampunk e Cyberpunk, invece, per gli amanti dei due generi, esiste un vero e proprio abisso.



Lo Steampunk nell'immagiario degli appassionati richiama la meccanica, quella che richiede sudore, fatica e vapore, quella che vede protagonisti i motori meccanici, il grasso, gli ingranaggi, la meccanica in movimento. Ed infatti questo genere si basa su oggetti o invenzioni di tipo meccanico, che richiedano preferibilmente il vapore - steam, come forza propulsiva; l'ambientazione spesso retroagisce nel tempo (ma non è una regola ferrea) - preferibilmente ottocentesca - per narrare storie bislacche, talvolta ironiche, talaltre no, su argomenti più vari ed eventuali che si possano immaginare.
              
Il Cyberpunk si caratterizza, invece, per l'ambientazione futuristica di storie che dipingono una realtà che si prende sul serio, dai risvolti spesso drammatici; si basa su una tecnologia di tipo elettrico, elettronico, comprendente anche la nanotecnologia, la robotica, l' informatica, ecc... Il cyberpunk è una corrente letteraria nata negli anni '80 come sottogenere della fantascienza. Sebbene come stile fosse già conosciutocon Dozois, fu solo nel 1983 che venne coniato il termine che deriva da "cibernetica" e "punk" coniato da Bruce Bethke come titolo per il suo racconto "Cyberpunk", del 1983.
Il cyberpunk tratta di scienze avanzate, associate ad un certo grado di ribellione o cambiamento radicale nell'ordine sociale. Tra gli esponenti più noti vengono comunemente indicati William Gibson, per i racconti e romanzi fortemente innovativi e caratteristici dal punto di vista stilistico e delle tematiche, e Bruce Sterling, per l'elaborazione teorica, che del  cyberpunk disse «è un nuovo tipo di integrazione. Il sovrapporsi di mondi che erano formalmente separati: il regno dell'high tech e il moderno pop underground».
Il Cyberpunk, tra i vari sottogeneri che lo compongono vede anche il "cyberpunk-fantasy" o "cyberfantasy" che consiste in un'opera di genere fantasy che attiene internet o in generale il cyberspazio.

 This fantastic, superb genre (in my personal taste) requires primarily a first fundamental distinction from its closest relative and cumbersome: Cyberpunk. Omit this location, to avoid that this post assumare the size of un'encilopedia, all other possible differentiation from other kinds derivatives: Dieselpunk (which is attributable to works immagignifiche placed half of the twentieth century and set in a similar world steampunk, but characterized by the rise of power of the oil and technocratic perception, incorporating neo-noir elements and sharing themes with that with cyberpunk, steampunk), Bizarro fiction (here are the dominant elements of the absurd, satire, surrealism, the nonsens and a certain taste for the grotesque), New Weird (denomincata so for deliberate contamination of fantasy, science fiction and horror), Clockpunk (subgenre of fantasy set in a world where the Renaissance inventions of Leonardo da Vinci was not only built and used, but also improved), etc. ...


Steampunk enthusiasts in the imaginay recalls mechanics, one that requires sweat, toil and steam, the one starring the mechanical engines, grease, gears, mechanical motion. And in fact this kind is based on objects or mechanical inventions, requiring instead the steam - steam, as the driving force, often setting the feed back in time (but not a strict rule) - preferably nineteenth century - for telling outlandish stories, sometimes ironic, talaltre not, and any number of topics that can be imagined.Cyberpunk is characterized, however, to the futuristic stories that depict a reality that is taken seriously, the implications are often dramatic, is based on a technology of electrical, electronic, also including nanotechnology, robotics, l ' computer, etc. ... Cyberpunk is a literary movement born in the '80s as a subgenre of science fiction. Although as the style was already conosciutocon Dozois, it was only in 1983 that was coined the term derived from "cybernetic" and "punk" was coined by Bruce Bethke as the title for his story "Cyberpunk," 1983.
The cyberpunk science is advanced, associated with some degree of rebellion or radical change in the social order. Among the best known exponents are commonly referred to William Gibson, for stories and novels are extremely innovative and distinctive point of view of style and themes, and Bruce Sterling, the theoretical development, said that the cyberpunk "is a new type of integration . The overlapping of worlds that were formally separate: the realm of high tech and modern pop underground. " Cyberpunk, among the various sub-genres that make it up to see his "cyberpunk-fantasy" or "cyberfantasy" which is a work of fantasy that regards internet or cyberspace in general.



Seconda cosa da sapere sullo Steampunk

Altra precisazione fondamentale è che esistono dei sotto generi dello Steampunk, che sono moltissimi ma i principali possono essere riassunti in :

Lo Steamfantasy che vede la commistione di elementi fantasy in quelli prettamente fantasy, tendente più verso la fantascienza, qui siamo di fronte ad un mondo del tutto immaginario, fantasy, dove troviamo creature leggendarie e fantastiche che convivono con la tecnologia propriamente "steampunk".

 Lo Sandalpunk queste tipologie di romanzi implicano delle ambietazioni che vanno dalla civiltà classica greco - romana all'età medievale, dove troviamo una tecnologica avanzata nel 130 a.C. o a Camelot.

  Another explanation is that there are fundamental of the sub genres of Steampunk, which are many but the main can be summarized as follows:The Steamfantasy that sees the mixture of fantasy in those which are strictly fantasy, tending more towards science fiction, here we are faced with a completely fictional, fantasy, where we find the legendary and fantastic creatures who live with the technology properly "steampunk".The Sandalpunk these types of novels involving the ambietazioni ranging from classical greek civilization - the Roman Middle Ages, where there is an advanced technology in 130 BC or to Camelot.



Ma quindi, tendenzialmente, quando ci troviamo innanzi allo stile Steampunk????

Più o meno, e non tassativamente, gli ingredienti* per la ricetta sono:
  • Tecnologia anacronistica e avanzata basata sull’energia del vapore ...
  • ... che porta dunque a preferire un Retrofuturismo ottocentesco;
  • Fantascienza del periodo o anche il reale XIX secolo;
  • Elementi fantasy;
*non è necessario che tutti siano presenti assieme.
Corkscrew - Cavatappi stile Steampunk


More or less, and not exhaustively, the ingredients for the recipe are *:

    Anachronistic technology and advanced energy-based steam ...
    ... So that leads to prefer a Retrofuturismo century;
    Fiction of the period or even the real nineteenth century;
    Fantasy elements;

* Need not all be present together.





 Riferimenti letterari (oltre a quelli elencati).



Autori di Steampunk classico, recenti:
  • "Trilogia Steampunk" di Paul di Filippo
  • "Age of Unreason" di Gregory Keyes
  • "La Macchina della Realtà" di William Gibson e Bruce Sterling
  • L’antologia "Steampunk" di Jeff e Ann VanderMee
  • China Miéville "Trilogia di Bas-Lag"
  • Philip Pullman "Queste Oscure Materie"
  • Michael Swanwick "La Figlia del Drago di Ferro"

Autori Steamfantasy:
  • "Fuoco nella Polvere" di  Joe R. Lansdale  
  • "Leviathan" di Scott Westerfeld (per ragazzi)
  •  "Steamed: A Steampunk Romance" di Katie MacAliste 
 


 






Autori Sandalpunk: 
  • "Un americano alla corte di re Artù" di Mark Twain





Autori Steampunk "contaminato" da altri elementi tipo Cyberpunk, Steampunk, ecc...:
  • Soulless (Parasol Protectorate... Gail Carriger (anche in italiano i primi 2 libri della serie composta da 5 libri sul Protettorato con protagonista Alexia Tarabotti "Soulless" e "Changeless")
  • Phoenix Rising (Ministry of Pe... Pip ballantine & Tee Morris
  • The Iron Duke (Iron Seas, #1) Meljean Brooke (anche in italiano con "La Stirpe")
  • Corsets & Clockwork: 14 Steamp... Corsets & Clockwork: 14 Steampunk Romances
  • The Steampunk Bible: An Illust... The Steampunk Bible: An Illustrated Guide to the World of Imaginary Airships, Corsets and Goggles, Mad Scientists, and Strange Literature. by

Nessun commento: