☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione: "Il Diario di Isabel" di Isabel C. Alley

lunedì 21 gennaio 2013


 




---oOo---
Il Diario 
di Isabel
di Isabel C. Alley 
Pagine 442
Prezzo ebook € 1,99
Prezzo cartaceo € 21,00
autopubblicato
già disponibile
--o-- 







paranormal-romance-ghirigoro-d La storia paranormal-romance-ghirigoro-d

Un ragazzo può vestire tante maschere, nel corso del tempo. Può mostrarsi come uno studente universitario, di cui poco conosci e di cui nulla vuoi approfondire. Può diventare un vicino di casa enigmatico, a tratti oscuro nelle attenzioni che rivolge all’improvviso nei tuoi confronti. Ma poi la maschera cade e il ragazzo si rivela essere uno spietato aguzzino, a cui poco importa del mondo se non del proprio personale divertimento.

Quando lo vedevo tra i suoi amici, lontano anni luce dal mio interesse, non avrei mai potuto immaginare la verità su Andrea. L’ho compresa solo quando lui si è presentato davanti a me con il suo modo spietato, assetato del mio sangue e della mia ingenua passione.

Mi sono lasciata sottomettere, nella speranza che il destino avesse pietà di me. Ma Andrea, quel demone vestito di perfezione, ha fatto della mia vita un giocattolo per il suo piacere. Ha compiuto atti imperdonabili e mi ha fatto aprire gli occhi su un mondo notturno di magia e orrore, di vampiri lussuriosi ed egoisti.

Potevo abbandonarmi alla disperazione, ma ho scelto di reagire. Ora esigo vendetta. Voglio riscattare la mia libertà, voglio riprendermi il cuore e la vita che Andrea mi ha rubato, distrutto e gettato al vento.


Questa è la storia di una cacciatrice.
Questa è la storia di Isabel Cariani.
Posto che la storia è quella appena accennata,vorrei fare una recensione un pochino differente dal solito, facendo parlare la protagonista, lasciare che VOI vi faceste inizio d'idea PRIMA delle mie opinioni e considerazioni che invece trovere un pochino più in basso, vogliamo provarci? Che dite? Ecco Isabel allora...

paranormal-romance-ghirigoro-s Il Diario paranormal-romance-ghirigoro-d

Quando non sei tu a voler cambiare la tua vita, è lei che tenta di cambiare te. E il più delle volte ci riesce, perché ha mezzi più potenti dei tuoi per farlo. Al volere della vita non puoi sfuggire. È il tuo capo supremo, in un posto di lavoro che non puoi lasciare. Se ne ha voglia pretende tanto da te, anche se cerchi di giustificare la tua impossibilità a portare a termine il compito. La vita è un capo spietato, tirannico, e non c’è autorità a cui tu possa rivolgerti per denunciare lo sfruttamento.
Cosa può aiutare a risollevare una vita schiacciata a terra? L’amore? No, sicuramente non quello che ti ha afferrato per la testa, sbattuta sull’asfalto e calpestata fino a farti sanguinare. La famiglia? Difficile, quando è lontana chilometri. Il lavoro? Dipende. Se è violento e rischioso come il mio, forse può aiutare a sfogare una rabbia accumulata in anni di silenziose sofferenze. Qual è la mia attività? Ha a che fare con i vampiri. Come sono arrivata fin qui? Non ti resta che leggere la mia storia

 Isabel C. Alley

Chi è Isabel C. Alley? Domanda difficile. Potrei affermare di essere una persona di periferia che è diventata una cittadina per motivi di studio e di lavoro. Potrei definirmi una brava ragazza, sognatrice e altruista. Potrei aggiungere che amo il mio lavoro e che i miei colleghi sono fantastici. Potrei rivelare di essere single, ma che in passato sono stata fidanzata diverse volte.
Potrei raccontarvi tutti questi dettagli e non vi mentirei mai. Ma questa sarebbe solo la parte visibile di Isabel Cariani, la facciata che ogni individuo crea attorno a sé per mascherare una personalità enigmatica, macchiata da oscuri segreti che dovrebbero rimanere nascosti sotto strati di indifferenza. Questa ero io, qualche tempo fa. Tutto ciò che desideravo era conservare i miei segreti in un angolo della mia anima, nella speranza che non tornassero a tormentarmi. Ma, come qualcuno mi ha detto in passato, tenersi tutto dentro serve solo a peggiorare la situazione. Di cosa sto parlando? Non c’è bisogno che lo andiate a chiedere a qualcuno. Sarò io stessa a raccontarvi del mio passato, perché lo spazio nel mio armadio, per nascondere quegli scheletri, non basta più. Dunque condivido con voi il mio diario, perché è giusto che siate messi in allerta. Tutti dovete sapere che, tra noi, non ci sono solo esseri umani a solcare il suolo che percorrete di fretta, senza prestare troppa attenzione a chi vi passa accanto. Sono state proprio loro, le creature di cui non sospettate l’esistenza, a stravolgere la mia vita. Può succedere anche a voi, se abbassate la guardia.
E mentre io scrivo queste parole, là fuori un vampiro si appresta a cacciare una nuova vittima. Forse è una di voi, o forse no, ma ricordate: se avrete bisogno di un aiuto, se una creatura dannata camminerà alle vostre spalle con l’intento di servirsi del vostro sangue, del vostro corpo o della vostra anima, io sarò pronta, al vostro servizio.

Chi è Isabel C. Alley? Scopritelo leggendo il mio diario. Forse, non è poi così difficile dare una risposta a questa domanda.

Considerazioni.
La prima cosa che ho pensato una volta letto questo romanzo è stata: "Se lo avessi letto un paio di anni fa, quando impazzivo letteralmente per Buffy, quando non mancavo una puntata in libreria di "Il Diario del Vampiro" di Lisa Jane Smith, quando la Huff e i suoi libri sui vampiri li divoravo in inglese, ecco che sarei rimasta ancora più entusiasta di questo romanzo, che mi è piaciuto, ma lo avrei adorato ancor di più, forse adirittura amato, qualche anno fa!".

"Il Diario di Isabel" si presenta infatti come un mix made in Italy di tutte queste famose serie letterarie e cinematografiche che ho citato poco sopra e sono state il must, per un certo periodo, degli adolescenti (ma molto hoooot!) che non potevano non voler avventurarsi in quella storia, in quell'avventura, nei panni di quelle protagoniste tanto fortunate e sfortunate al contempo per aver un pò di quella vita eccitante e irrazionalmente esaltante accanto a ragazzi che non si potranno mai incontrare se non nella fantasia o in quanche sogno fortuito. 

La bellezza di questo romanzo risiede proprio nel proporre l'avventura di una ragazza normale che diventa una storia straordinaria, avventurosa e pazzesca, raccontata in prima persona vissuta e condivisa con noi lettori a tutto tondo, in modo immediato, spensierato, divertente e molto ironico talvolta. Mi ha colpito molto la visione della vita da parte di Isabel, del vampirismo e della gestione del trio amoroso tra Isabel, Andrea il mezzo/vampiro e il cacciatore Stephan. Specialmente per quanto attiene la storia amorosa, non mi aspettavo tanto "fuego", che però "ci sta" e fa del romanzo una storia decisamente più adulta che adolescenziale. In che senso "fuego"? Nel senso di sesso-sfenato-a-volontà! Ho soddisfatto la vostra curiosità? No? Mi spiace, allora dovrete leggerlo ... curiosone!!

Ho apprezzato molto la prima persona, il fatto che l'autrice e la protagonista immaginaria corrispondano e non si voglia in nessun modo scindere le due personalità, molto originale. Ho inoltre goduto in modo piacevole e coinvolgente della storia della protagonista, che anche se risulta giovane è tuttavia spontanea e piacevole per accompagnare qualche ora di solinga attesa, specialmente se siete ragazze dall'animo spensierato, romantico, ma anche molto hot (anzi proprio hottissimo).

Di mio posso dire che dal punto di vista narrativo troverte una storia piacevole, non esaltante ma ben costruita anche se un pò apppesantta nei dettagli, con la giusta inventiva e la battuta pronta, anche se talvolta un pò trattenuta e non del tutto spigliata. Troverete anche una scrittrice che sebbene sia al suo inizio riesce a farvi ridere ed estraniare dalla realtà con una storia semplice, anche se non originale, molto piacevole, fresca e ironica. Onestamente l'unico grosso difetto l'ho riscontrato nek romanzo è la lunghezza.
Quest'ultima è probabilmente il suo punto più fragile: la protrazione della storia. Il romanzo avrebbe guadagnato in qualche accorgimento e taglio nelle parti ridondanti in trama e dialoghi, ma rimane una storia molto godibile piacevole che mi sento di consigliarvi se siete in cerca di evasione e leggerezza.

Consigliato? Ad un pubblico disinibito, giovane e filovampirico, dove il profilo psicologico non risulta preponderante e il sentimento e il coinvolgimento con la protagonista è diretto e sincero, ad un pubblico che voglia assaporare la brezza e la bellezza della notte e del fascino dei vampiri che mai tramonta veramente... vero?

Nessun commento: