☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione: "Passenger" di Alexandra Bracken

martedì 11 aprile 2017



...oOo...
Passenger
di Alexandra Bracken
pagine 420
prezzo 18.90€
Sperling Kupfer
già disponibile
voto:
★★★★☆
..o..


La serie "Passenger" è composta così:
--
1. Passenger - Passenger 
2. Wayfarer - Traveller (a maggio)


In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all'improvviso in un mondo sconosciuto, ha un'unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. 
La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un'abilità di cui lei ha sempre ignorato l'esistenza. 
Fino a ora.  
Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell'oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado di salvare il suo futuro. 
Ma i tentativi di Etta per trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore. 
Una storia originale e dal ritmo serrato: uno speciale viaggio nel tempo, pieno di avventura e romanticismo, che ha subito conquistato il cuore dei giovani lettori americani. La serie Passenger ha infatti esordito al primo posto della classifica del New York Times ed è ora in corso di pubblicazione in 15 Paesi.



Considerazioni.
Da quando ho letto la trama di questo romanzo è scattata una sorta di sintonia ben definita, che non potevo ignorare e che ovviamente non poteva che portarmi a leggere questa storia. E' stato un viaggio appassionante e pieno di sorprese che non mi lasciano altra alternativa se non prenotare il secondo romanzo. 

Prima di iniziare a raccontarvi di questa storia c'è una premessa che ami sento di fare: se amate i viaggi nel tempo questo sarà un libro che non potrete che apprezzare per le ragioni che vi elencherò, se invece non amate i viaggi in altri tempi e momenti storici posso comunque consigliarvi di leggere questa storia con una mente aperta, la voglia di scoprire nuovi generi e lasciarvi trasportare da una scrittura in grado di conquistare. Davvero.

Ma andiamo con il dovuto ordine 
e lasciatemi spiegare per bene questo romanzo. 

Tutto inizia con la conoscenza della giovane protagonista diciassettenne, Etta - una ragazza sveglia, caparbia, con una passione per il violino e con dei progetti ben delineati in mente - la quale a seguito di un'aggressione ai danni di una persona a lei cara viene improvvisamente trasportata (grazie ad uno strappo nel tempo) in un  mondo intriso di magia e quindi di nuovi scenari e possibilità.
Etta non sapeva, infatti, di far parte di una famiglia di Passeggeri, in grado di viaggiare nel tempo e dopo un trauma improvviso e doloroso, si troverà su una nave corsara nel 1700 e a dover gestire le implicazione che questo periodo storico implica, conoscere nuove persone che potrebbero non aiutarla e capire come gestire i vecchi timori e preoccupazioni. Pur avendo uno spiccato spirito di sopravvivenza, Etta dovrà comunque prendere atto di numerose difficoltà da affrontare, come la presenta di Mr. Ironwood - presentatoci subito come nemesi di Etta e come uomo profondamente malvagio -  ma non perderà il suo spirito combattivo che la vuole a casa, nella sua epoca e con la sua famiglia. Nel suo tentativo di tornare non sarà per fortuna da sola, in quanto ad aiutarla avrà al suo fianco Nicholas, ovvero il capitano della nave che la guida nello spostarsi nel tempo, nonché uno dei protagonisti maschili che ho apprezzato maggiormente negli ultimi tempi, il quale riesce a farsi amare tanto per il suo carattere, che per il rapporto che instaura con Etta.

"Passenger" è un romanzo che se da un lato è l'archetipo del romanzo YA, con le sue caratteristiche ben definite (come l'età dei protagonisti, le tematiche di crescita, maturazione e formazione, ecc...) ha però la peculiarità di poter essere apprezzato da tutti, trasversalmente, questo perché l'autrice è stata brava a creare un mondo, anche se non originalissimo nel suo complesso (notevoli però le piccole parti originali), decisamente accattivante e intriso di mistero, di avventura e di magia che viene ben gestito in tutte le sue sfumature, senza creare confusione.

Pur trovando qualche difetto al romanzo, sopratutto in merito alla lentezza del romanzo, che sembra non prendere mai avvio nei capitoli iniziali e forse la mia ricerca di maggiore empatia della sua autrice, due sono le cose che mi sono piaciute maggiormente di questo romanzo: la prima sono gli elementi di innovazione che la Bracken ha introdotto, la seconda riguarda invece i personaggi principali.

Se da un lato, infatti, ho apprezzato moltissimo come l'autrice ha gestito i vari passaggi temporali, le ambientazioni (che hanno sicuramente richiesto una ricerca approfondita e attenta degli ambienti dell'epoca) ed i dettagli (incredibili, davvero incredibili) dall'altro ho apprezzato ancora di più i protagonisti, che nonostante il fatto che avrebbero potuto essere più appassionanti ed empatici, li ho comunque molto graditi tanto per le loro gesta quanto per il loro passato, il loro interagire bene insieme e gestire le avversità e le problematiche che si presentano loro mano a mano.

Da Damasco a Nasssau, da Parigi alle foreste fluviali, "Passenger" si è rivelato essere un bel romanzo di evasione, che mescola bene tanto l'avventura quanto argomentazioni più toccanti come la solitudine, la lontananza da tutto quanto si ha a cuore, ma anche l'amicizia, l'amore e conoscenza, vera chiave di volta di ogni situazione.

Consiglio questo romanzo a tutti coloro che hanno voglia di una bella avventura piacevole, scritta da un'autrice che ha letto tanto, si percepisce, e che riesce a staccarsi da tutte le altre storie di questo tipo per tanti piccoli dettagli e con una studiata riflessione degli elementi.  Lo consiglio inoltre per il personaggi di Nicholas, saprà sicuramente conquistarvi a dovere.





Alexandra Bracken 
E' autrice bestseller n. 1 del New York Times della trilogia The Darkest Minds e della serie Passenger. Nata e cresciuta in Arizona, si è trasferita in Virginia, dove si è laureata in Letteratura Inglese e in Storia. Dopo aver lavorato a New York in una importante casa editrice, ora scrive a tempo pieno in un piccolo e grazioso appartamento perennemente traboccante di libri. www.alexandrabracken.com @alexbracken OfficialAlexandraBracken @alexbracken

2 commenti:

TBS - The Book Seeker ha detto...

Ho beccato questo libro ovunque, ma finora, non so perché, non mi aveva incuriosita più di tanto... Leggendo questa tua recensione mi è salita una scimmia addosso che non ti dico! 😄

Endimione Birches ha detto...

@TBS
^ ^ ahahahaah ;D ;D
Credo davvero che possa essere un libro interessante!!!
xoxo
Endi