☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

venerdì 25 novembre 2011

Art & Reality : Alyssa Monks


Ho conosciuto la produzione artistica (purtroppo non tutta) di Alyssa Monks per la prima volta ad una esposizione a NY. Non ero troppo entusiasta della cosa quando un'amico me lo propose, ma quando vidi le sue opere rimasi folgorata - quando vedrete quello e come dipinge sono sicura che lo capire anche voi del perchè.  Alyssa dipinge - prevalentemente - la figura umana immersa nell'acqua,  ad olio. Probabilmente una delle cose più difficili a questo mondo in ambito artistico, perchè? Perchè l'acqua deforma, muove e smuove il corpo, la figura umana ne rimane stravolta - il più delle volte, quasi deformata. L'acqua ha la proprietà di modellare le forme a suo piacimento, a suo casuale e imprecisato gusto, talvolta creando immaginifiche ed eteree immagini, altre volte buffe e sgraziate forme, ma anche vuoti e risacche a casaccio che da dipingere, credetemi, non è affatto facile. Pensate a quando guardate dall'alto un corpo immenso in una piscina (vestito e non). La prospettiva muta, le forme cambiano, si gonfiano, ingrandiscono e diminuiscono in alcune parti, creando un "tutto" molto particolare. Ha poco senso dunque definire la Monks solamente "brava" e "capace", perchè queste poche parole non le rendono giustizai. La Monks è un'artista superba, capace, duttile e meritevole di ogni lode che le è stata mossa.
Non mi credete?
Guardate qua:
 
I've  knew the artistic production (unfortunately not all) of Alyssa Monks for the first time at an exhibition in New York. I was not too excited about that when a friend suggested it to me, but when I saw his work I was struck by lightning - and when you see what she painted, I'm sure that you also understand why. Alyssa paints - mostly - the human figure submerged in water, with the oil. Probably one of the hardest things in this world in painting, why? Because water deforms, moves and budge the body, distorted human figure, which remains - most of the time, almost deformed. The water has the ability to model the shapes at will, in its random and unknown taste, sometimes creating imaginative and ethereal images, sometimes funny and awkward shapes, but also empty and undertows that random paint, believe me, it is not not easy. Think about when you look from an immense body in a pool (clothed or not). The perspective changes, the forms change, swell, enlarge and decrease in some parts, creating a "whole" very special. There's no sense, therefore, define the Monks only "good" and "capable", because these few words isn't fairly. The Monks are superb artist, capable, versatile and worthy of all praise that has been moved.
Do not believe me?
Check it out:


"Monks’ paintings explore the tension between abstraction and realism, using different filters to visually distort and disintegrate the body." 
"I dipinti della Monks esplorano la tensione tra astrazione e realismo, usando diversi filtri per distorcere visivamente e disintegrare il corpo".


In this shallow painted space, the subject is pushing against our real space. Strokes of thick paint in delicate color relationships are pushed and pulled to imitate glass, steam, water and flesh.  
In questo spazio poco profondo dipinto, il soggetto sta spingendo contro il nostro spazio reale. Colpi di vernice spessa nei rapporti colori delicati sono spinti e tirati da imitare vetro, vapore, acqua e carne.


 “When I began painting the human body, I was obsessed with it and needed to create as much realism as possible. I chased realism until it began to unravel and deconstruct itself” A. Monks
"Quando ho iniziato a dipingere il corpo umano, sono stata ossessionata da esso e il realismo necessario per ricrearlo il più possibile. Ho inseguito il realismo fino a quando non ha cominciato a svelare e decostruire se stesso " A. Monks.


Alyssa states, “Realism and Abstraction are in a symbiotic relationship – they need each other to exist and eventually become the same."
 Alyssa afferma," Realismo e astrazione si trovano in una relazione simbiotica - hanno bisogno l'uno dell'altro per esistere e alla fine diventano la stessa cosa ".



Indirizzi utili per conoscerla meglio:

Tutti i suoi dipinti classificati per anno:

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Non conoscevo questa artista, fa dei quadri bellissimi! grazie per aver pubblicato questo post;)
Serena67

Anonimo ha detto...

Che quadri fantastici, non avrei mai immaginato che potessero essere fatti a mano!!! Molto interessante anche il libro. Molto carino il blog!!!

eufrosine