Recensione "Sex & The Country" di Ree Drummond

sabato 7 luglio 2012


 

Vi avevo già parlato di Ree Drummond qualche tempo fa. In America infatti, questa signora del west che vive in campagna, come moglie di un cowboy e madre di ben quattro figli, è famosa per avere - oggettivamente - uno dei più bei siti personali che si siano mai visti sul web. 
In questo blog, che prende il nome di Pioneer Woman, e che vi consiglio ancora una volta di non perdere (per un approfondimento al riguardo potete guardate il mio vecchio articolo QUI ) parla della sua vita, dei suoi figli, del cane Charlie e soprattutto dei piatti che ama preparare e fotografare per la sua famiglia e il suo pubblico fedelissimo (ad alto, altissimo contenuto calorico - sono cowboy!!). E' stata una scoperta per me perchè ama quello che fa e lo realizza con un entusiasmo contagioso! Se avete tempo e voglia avrete la possibilità di imparare ricette americane old style e nuove rivisitazioni, ma avere anche consigli per vecchi (se amate il genere) film che Ree ama molto (quanto suo marito) e di cui le piace condividere e parlare; inotre potrete sbirciare le fotografie della sua casa, la sua famiglia e la vita nella loro fattoria, fatte da lei, altra sua passione. 
E' un bel blog, passateci se avete voglia, perchè ha un'atmosfera casalinga, familiare e molto rilassante,  ma più di ogni altra cosa ... viene voglia di sposarsi un cowboy!

Questa è la sua storia...


 




---oOo---
Sex and the Country
di Ree Drummond
pagine 352 
prezzo 14.90€
Sperling & Kupfer
già disponibile

--o--







Ree era una ragazza di città. 
Finché non ha incontrato‘Marlboro Man’, l’uomo più sexy di tutto l’Oklahoma.  Mollato il suo amebico fidanzato a Los Angeles, Ree torna nella sperduta cittadina dei genitori.
E qui interviene il destino: sotto forma del proprietario di un ranch, un cowboy che sussurra ai cavalli, ara la terra, indossa jeans vissuti e stivali con gli speroni.
Un uomo ruvido, taciturno…e irresistibile. 
All’inizio incredula, poi perdutamente innamorata di questo principe azzurro sui generis e della vita all’aria aperta, Ree ci racconta la sua spassosa storia d’amore in campagna e come la sua scelta le ha cambiato la vita. Proprio a lei che adorava i tacchi a spillo e mai avrebbe pensato di andare in giro con una camiciona a quadri...
La storia
Ok. Immaginatevi una ragazza giovane, libera, nel pieno delle possibilità lavorative e sentimentali, con tanta voglia di divertirsi, anche con i ragazzi (che adooora!) e di viaggiare. Ora immaginatevi che questa ragazza torni a casa, dopo il college per decidere cosa fare della propria vita, ma solo momentaneamente s'intende, prima di trasferirsi a Chicago e che invece, entrando in un bar, per una casualità del destino, incontri l'amore della sua vita e invece di scappare lontano lontano,  lotti per quell'amore nato per caso e voluto ad ogni costo, con tutte le fatiche e i problemi della vita quotidiana.
MM e Ree

Bhè non è solo un romanzo questo, ma è la storia vera di una donna innamorata che, scelto l'amore, sopra ogni cosa, e la famiglia,  ha reinventato se stessa, tra tecnologia e vecchie tradizioni del vecchio west,  faticando e lavorando duramente su quello che ha rischiato di perdere, ma per cui ha lottato e combattutto con MM (da Ree vezzeggiato come "Marlboro Man"), l'uomo che le ha cambiato la vita, il suo cowboy!


Considerazioni.
Tutto lì? Bhè vi avrei proposto più trama, ma la  verità è con non ci sono così tanti avvenimenti, all'interno del libro. 
Quest'ultimo costituisce il racconto spassionato di come due anime destinate l'un l'altra, che si sono incontrate, riconosciute e volute - non senza difficoltà - si siano evolute fino ad appartenersi. Questa storia è l'evoluzione di due persone che ipoteticamente non hanno proprio nulla da spartire (interessi, vite, sogni), se non l'amore, ma che hanno fatto delle differenze la loro forza, per comprendere e vivere meglio se stessi e la vita che tutt'ora conducono, aggirando gli ostacoli e i problemi che si sono parati loro davanti nel tempo...non ci sono avventure adrenaliniche o  colpi di scena disarmanti da film sentimentali anni '30.
MM
E' un lungo e bellissimo racconto proprio perchè è fatto di piccoli momenti inanellati  che compongono una storia umana sentita, una di quelle che ciascuno augura a se stesso nella vita, magari non la stessa situazione, ovvio, ma quel tipo di amore, quel tipo di  uomo, quel tipo di rapporto fluente e sincero, senza barriere o confini si sorta - mentali o di esposizione al rapporto.  Non lo avete desiderato una volta anche voi?
Io mi sono innamorata del marito di questa donna, ho amato i tempi che le ha lasciato per decidere cosa voleva e se veramente lo desiderava. Ho amato la sua passione per la terra, i campi, il bestiame, perchè in fondo lo comprendo.
Ho vissuto molto tempo in campagna e so come sono gli uomini che lavorano la terra. Per loro la terra è tutto, l'uomo è inscindibile da essa, o come ha detto meglio di me e soprattutto tanto prima di me, Ayn Rand  "l'uomo appartiene alla terra" perchè quello che dai ti viene reso bilateralmente, il sudore si mescola ad essa arricchendo entrambi, anche se non sempre la proporzione è giusta o effettiva; devi amare quello che fai, perchè non lo fai certo solo per il denaro - non giustificherebbe la fatica - ma dentro questi uomini che vivono per essa, è sufficente, è grandiosa, ma soprattutto è tutto. Se ami l'uomo, ami necessariamente anche la sua terra (e viceversa) e quindi se hai una vita completamente diversa, come nel caso di Ree, le cose diventano complicate.
A volte si pensa che lavorare la terra sia un mestiere di basso profilo, probabilmente la maggior parte della gente si augura qualcosa di meglio per i proprio figli, perchè è un lavoro duro, poco remunerativo e conferisce poco potere a chi lo esercita, ma credetemi quando vi dico che brillano più gli occhi a un contadino che a un avvocato o  un dirigente.

MM
Perchè questo volo pindarico? Perchè Ree, da ragazza stilosetta, anche un pò vanitosetta, attenta ai vestiti, alla moda, abituata alla grade città, appassionata di cinema, trucco e legata alle comodità, non pensava di incatenarsi ad una fattoria piena di debiti, al duro lavoro, alla campagna, al bestiame, a guardare al cielo come benedizione e maledizione, o fare 4 figli. 
Ma quando ha capito che la realtà in cui era nata, da cui era poi era fuggita a gambe levate, era quella che le apparteneva perchè l'aveva vista realmente e per la prima volta quanto l'aveva guardata con gli occhi del suo futuro marito -  e amare suo marito voleva dire amare la terra per la quale lui sputava sangue e sudore -  allora, capirete quanto detto poco fa.


E' una storia genuina, reale, positiva e piena di passione e patos. Si sente che Ree racconta della sua vita - anche se talvolta con mooolta indulgenza per gli errori che si è lasciate alle spalle - come un piacevole ricordo, senza rimpianti o rimorsi di sorta. 
Inoltre è romanzato davvero molto ben scritto sapete? Sia per quanto riguarda lo stile, fresco, brillante e indubbiamente ironico; sia per quanto riguarda la narrazione vera e propria, Ree ha i tempi giusti, scandisce la storia inserendo elementi ironici circa le situazioni, commenti e punti di vista soggettivamente esilaranti e talvolta proprio comici - inserendo quello che ama di più: gli elemenrti culinari che hanno caratterizzatola sua storia.


I libri di Ree: 
quello a sinistra è la sua storia, 
quello a destra è un libro di ricette.

Consigliato? Consigliatissimo! Come avrete capito ve lo consiglio con il cuore in mano. Storia bella, bellissima, profonda e molto sentita, appassionata e appassionante!!!


Ree e i suoi quattro figli.

Ree Drummond vive in un ranch dell'Oklahoma con il marito Ladd, detto Marlboro Man, e ben quattro figli (sorvoliamo sulle diverse specie di animali che completano il quadro). Il suo blog, in cui condivide ricette e fotografie e racconta la sua esilarante transizione da ragazza di città a moglie di campagna, è tra i più premiati e visitati della rete, tanto che il New Yorker ha dedicato a Ree uno dei suoi prestigiosissimi profili. Sex and the Country, in corso di pubblicazione in dieci Paesi, bestseller in America, presto diventerà anche un film.  www.thepioneerwoman.com



2 commenti:

Cris ha detto...

Che meraviglia! Questo è un romanzo davvero diverso, e non vedo l'ora di leggerlo, Grazie cara <3
Bacio
Cris

Endimione Birches ha detto...

Verissimo ;))
un enormeeee abbraccio ^__^