☆ I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY ☆
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione: "La Notte del Vento e delle Rose" di Anna Bulgaris.

martedì 4 settembre 2012



 






---oOo---
La Notte del
Vento e delle Rose

di Anna Bulgaris
Pagine 470 circa
Prezzo 10 €
Leggereditore
Già disponibile
--o--








Napoli, 1799. Una donna trascina con sé un bambino, un uomo li segue tra la folla... E mentre il molo brulicante di volti sudati e affaccendati segue la sua routine quotidiana, qualcuno li osserva dal ponte di una nave straniera. Viene dall’Inghilterra per tentare di ristabilire un equilibrio fra Borboni e Inglesi, ma anche per ritrovare la donna che pensa di aver perso per sempre. Julia è destinata a fuggire, prima dall’uomo che ama con tutta sé stessa e che l’ha abbandonata nel momento del bisogno, e ora da chi la insegue per strapparle il bambino che lei ha deciso di riscattare da un futuro di soprusi e angherie. Il suo cuore non ha pace e men che mai ora che suo marito Christian ha deciso di riportarla a casa.
Lui dovrà riconquistare la sua fiducia e riconoscere la donna coraggiosa e saggia che Julia è diventata, mentre lei dovrà abbandonarsi di nuovo a quello sguardo che anni prima, ancora una ragazzina, l’aveva rapita. E in un mondo dove gli intrighi di corte, le invidie e l’ossessione sembrano regnare incontrastate, riuscirà il loro amore a risorgere dalle ceneri?
Considerazioni
Passione,ossessione,perdita, paura e fantasmi. Dovessi definire in 5 parole questo romanzo queste sarebbero sicuramente le parole a cui non rinuncerei, anche se certamente non lo definiscono in toto (amore sarebbe la sesta, ma talmente implicita da renderla eterea e implicita). 
"La Notte del Vento e delle Rose" è una storia emotivamente coinvolgente e  commovente, che si vive e si legge con apprensione, con ingordigia, per vedere come i protagonisti possano redimere se stessi e trovare un pò della pace e dell'amore che cercano con così tanta foga e quasi disperazione. Posso dire senza incertezze che "La notte del vento e delle rose" è un romanzo che richiede al lettore un certo viscerale coinvolgimento che consegnerà con una certa fiduciosa arrendevolezza alla Bulgaris già nei primi capitoli del libro; ma non solo, implica una certa partecipazione a livello emotivo e sentimentale ed anche una certa temperanza e dedizione perchè è un romanzo corposo che da e che concede al lettore, è anche un romanzo che si prende tempo per raccontarci la storia di due persone, due anime appassionate, la loro storia allo stato dei fatti, il loro passato e la loro evoluzione, la loro maturazione. Due persone che pur non conoscendosi nel profondo, realmente, si vogliono, si bramano risolutamente e si posseggono quasi con furore, quello cieco, fino a distruggersi l'uno l'altro, fino a dimenticare chi sono, fino a spezzarsi l'un l'altro per qualche ragione, per qualche avvenimento. In questo caso fino alla perdita di un figlio, fino a conoscere quel dolore straziante e sordo che spezza e separa se non si è abbastanza forti o abbastanza uniti. Non essendo Christian e Julia abbastanza pronti e coscienti della loro unione anche nell'animo, nel profondo, la tragedia non può che allontanarli, perchè lei scappa, in ultimo fugge da quello che è stato e che non vuole più rivivere o avere davanti agli occhi e si rifugia a Napoli.

Quello che Julia non sa è che Christian la inseguirà perchè il possesso non cessa da un giorno all'altro e il bisogno di averla accanto e di chiarire sono assoluti e imperativi per la sua coscienza e sanità mentale. Il romanzo parte proprio dall'incontro tra i due a Napoli, quasi sconosciuti ma entrambi molto decisi nei loro propositi: lui di riportarla a casa, in Inghilterra, lei di non tornare mai più e di occupasi di Luca, un bambino che vuole difendere a tutti i costi e che riserverà notevoli sorprese a chi legge e leggerà la storia.
Storia che è ancora più bella per due ragioni. Una è il filone narrativo che segue Chrisstian e Julia nella loro crescita e la seconda attiene alla descrizione storica di uno dei periodi più affascinanti che ha conosciuto il nostro paese e che la Bulgaris coglie e narra benissimo.

Il romanzo ha poi tutta una serie di valori aggiunti che è bene secondo me sottolineare e sono dati da:
- l'ambientazione napoletana: evocativa e molto poetica in certi punti;
- i personaggi secondari : caratterizzati molto bene, portano a volerli inseguire, per vedere cosa faranno e come si evolveranno; in particolare il personaggio di Luca è molto tenero;
- la scrittura: veramente molto pulita, lineare, diretta e scorrevolissima.
Nel complesso posso dirmi estrememente soddisfatta di questa lettura che sebbene non possa dirsi screvra da alcuni piccoli difetti - due o tre momenti che ho trovato più a favor di pathos che di storia - questi si fanno benevolmente perdonare all'autrice perchè la storia narrata dalla Bulgaris è ricca, ben costurita, coinvolgente e molto romantica e in ultimo ha saputo capirmi e affascinarmi. Il romanzo è inoltre scritto molto bene, è fluido, è narrato benissimo, come ho già accennato ed anche gli intermezzi che riportano al passato per farci comprendere la vita di Christian e Julia sono interessanti e amalgamati bene nella narrazione della storia che procede sicura, coerente e appassionante.
 
Il personaggio che più ho apprezzato per l'evoluzione? E' indubbiamente Christian
E' uno splendido personaggio, il più tridimensionale e sfaccettato: volubissimo, duro con se stesso e con gli altri, impetuoso e totalitario sia nel suo lavoro che nei sentimenti e nelle passione, secondo me è magnifico.  Lo amerete. Inizialmente non è insoppottabile, è odioso  quasi primitivo oserei dire, ma poi muta, evolve, viene plasmato dalla vita, dalle condizioni, dalla presa di coscienza di quello che è stato. Sono stata colpita dal suo personaggio, ma soprattutto dalla Bulgaris che terrò, in futuro, sicuramente d'occhio!!

Consigliato? Si, è una lettura appassionata, appassionante e coinvolgente per animi romantici dal cuore struggente.

2 commenti:

Anna Bulgaris ha detto...

Grazie per questa bellissima recensione :-) sono molto contenta che il romanzo ti sia piaciuto Endi :-)
a presto

Endimione Birches ha detto...

Grazie a te per essere passata a leggerla ;) ... e complimentoni!!!