I POST PIU' RECENTI DEL BOSTONIAN LIBRARY
Il meglio ... scelto per voi!

Recensione "Il mago del nulla" di Alessandro Casalini

giovedì 26 aprile 2018




...oOo...
Il Mago 
del nulla
di Alessandro Casalini 
Pagine 278 circa
Prezzo 13€
Alter Ego Edizioni
voto:
★★★★☆
..o..


Wiz è una delle persone più popolari del pianeta, è il fondatore di WizConnect, il rivoluzionario social network in grado di coinvolgere tutti e cinque i sensi e di garantire un'esperienza a 360 gradi. Vive nel benessere e nell'agiatezza più raffinata insieme alla moglie e al figlio di sette anni.

Tuttavia, un giorno comincia a sentire delle strane voci nella testa, con le quali, suo malgrado, si ritrova a colloquiare quotidianamente. 

Schizofrenia? 
Depressione? 
Oppure c'è dell'altro? 

Abbandonato dalla famiglia a causa di una convivenza divenuta impossibile oltre che pericolosa, si ritrova solo nella casa sul mare a fare i conti con se stesso e con la propria esistenza. Di qui la decisione di partire per un lungo viaggio a bordo della sua Ferrari

Dopo un incontro casuale con una ragazza identica in tutto e per tutto a Janis Joplin, un rapimento subito da parte di una banda di terroristi e una fuga da Monaco di Baviera fino a Copenaghen con una prostituta malata di aids, giunge finalmente a Capo Nord

Un uomo, le sue voci, e un'auto pronta a saltare nel gelido mar Glaciale Artico. 
Wiz accende il motore e preme il pedale del gas.




Considerazioni.
Scritto introducendo ogni capitolo da una canzone che ne coglie lo spirito

1. The Doors - The End 
2. Simon and Garfunkel - The Sound of Silence 
3. The Beatles - The Magical Mystery Tour 
4. Placebo - Rob The Bank 
5. Rage Against The Machine - Killing In The Name Of 
6. Beck - Sexx Laws 
7. The Beatles - I Saw Her Standing There 
8. Bruce Springsteen - Easy Money.

"Il mago del nulla" si è rivelato essere un romanzo davvero interessante, capace di narrare una storia complessa, scritta molto bene e con una bella trama da leggere.

Siamo in un mondo contemporaneo al nostro, dove Internet ed i multimedia la fanno da padrone e a spopolare in questa realtà non è Facebook, quanto un social network di nome WizConnect. Quest'ultimo è un social network molto particolare in quanto garantisce ai fruitori un'esperienza coinvolgente e che possa solleticare ed appagare tutti i cinque sensi. Il creato di questo social è un certo Wiz (diminutivo di Wizard), il quale è un vero e proprio idolo che vive nel più completo benessere con la famiglia: una moglie ed un figlio di sette anni. 

Wiz, considerato un vero mago dell'informatica, vive una vita da star, con una casa immensa, auto e abbigliamento all'ultimo grido, non disdegnando comparsate in televisione, operazioni commerciali ed imprenditoriali studiate a tavolino nonché investimenti in attività connesse alla sua principale. Nonostante ciò Wiz non ha però mai dimenticato da dove viene e le persone che lo amano e che gli stanno a fianco. Egli infatti, riesce sempre a trovare il tempo per la sua famiglia.

Un giorno però qualcosa interrompe la fortuna sfacciata di Wiz, portandolo ad essere operato al cervello (causa tumore) e riuscendo a guarire, ma non del tutto. L'operazione, infatti, riesce bene, ma svegliandosi Wiz scopre di sentire delle voci che non riesce a cacciare dalla sua mente. Apparentemente schizofrenico, il nostro protagonista entra nel panico più assoluto nel momento in cui scopre che queste voci - le quali non solo non cessano mai, ma sono costantemente presenti in ogni momento della giornata e lo conducono anche a compiere azioni maligne - non riescono ad andar via nonostante le numerose terapie intraprese (e le ingenti spese per pagarle).

Le voci che assillano Wiz non solo peggiorano la sua salute, ma anche i rapporti con coloro che lo circondano: in breve tempo moglie e figlio stessi lo abbandonano al suo destino in quanto impauriti dai suoi strani comportamenti.

Salva (se così si può dire) la situazione un'idea: avventurarsi in un viaggio con destinazione ignota, tale da non consentire neppure alle voci di rovinare tutto. Da Modena (dove conosce una donna tale e quale a Janis Joplin) a Monaco di Baviera (dove viene coinvolto in rapimento) fino ad andare a Copenaghen (dove finisce per conoscere una cera Nina) e poi spingersi a toccare Capo Nord.

In un viaggio apparentemente senza meta, Wiz si ritroverà a rincorrere delle voci che vuole assolutamente far tacere, a qualsiasi costo  ...

Alessandro Casalini ha scritto una storia peculiare, con tante tematiche interessanti: dalla ricerca gestione del successo, alla ricerca della propria identità, dai conflitti interiori al rapporto con gli altri, dalla salute alla malattia, senza dimenticare i rapporti con la famiglia e la solitudine più profonda, solo per citarne alcune. Non solo, il romanzo è molto piacevole anche perché il tutto è condito da molta ironia, con contrasti che permettono di non abbassare mai la guardia ed spingono alla necessità di andare avanti per scoprire cosa si nasconde alla base della storia. Fino alla fine, infatti, non si ha un quadro preciso della vicenda, che non aspetta altro che di essere letta e scoperta. 

Unico neo? A mio personale gusto il fatto che inizialmente la storia sia poco comprensibile. E' difficile prendere in mano questo libro e rendersi conto, dalle prime cinquanta pagine, della  storia che si sta leggendo. Certo poi parte e diventa quasi una necessità finirlo ... ma inizialmente l'ho trovata un pochino complicata e faticosa...

Consigliato a chi ha voglia di una storia innovativa, odierna, originale e diversa.




Alessandro Casalini
Vive a Cesenatico dove si occupa di sviluppo web e software come professionista freelance. Sposato, ha due figli. I suoi autori preferiti sono Foster Wallace, Murakami, DeLillo, Auster, Stephen King, Umberto Eco, Dick, Heinlein e Eggers.. E' autore di cinque romanzi, l'ultimo è il romanzo Il Mago del Nulla (Alter Ego Edizioni).

Nessun commento: